Impressioni giapponesi

Seduto in un caffè nel mezzo di una città di provincia giapponese guardo le persone passare indaffarate, le ragazze con i cellulari e le divise da marinarette, disegni di manga un poco ovunque, vecchi taxi che camminano lenti, uomini d’affari, o forse solo commessi, in giacche e cravatte d’ordinanza. Con gli occhiali da sole mi guardo intorno come un organismo alieno giunto in un universo parallelo. Sparsi nella città ci sono giardini curatissimi, di una grazie incredibile che si sovrappongono a palazzoni orrendi sullo sfondo di un centro grigio e spoglio. Nei vicoli si aprono mercatini in cui puoi trovare di tutto, dai fiori alla carne alle frutta, pesci, carni, mostri marini ben poco identificati. La campagna è puntellata di colline verdi e lussureggianti in cui la nebbia nasconde le cime. Sputano qui e lì torri di castello medioevali, sovrapposte a periferie industriali orrende. Le persone sono gentilissime, talmente tanto che quando non riescono ad aiutarti, data spesso la completa mancanza di conoscenza dell’inglese, ti viene voglia a te di dare una mano a loro per uscire dall’impasse. Intanto, dopo giorni di umido, si è alzato un vento fresco che spazza le gonne delle ragazze ed i capelli delle vecchiette in kimono. Un altro giorno sorge nel solevante, un altra parte del mondo dorme. Io resto per un attimo guardare mentre mangio arancini triangolari avvolti in foglie d’alta per pranzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...