Verso il Giappone

La luce aumenta sempre di più qui al nord del mondo, ed è quel periodo dell’anno in cui ancora non mi rendo conto sia tardi, perché c’è ancora luce alle otto di sera. Come quasi sempre ad Aprile, qualche mattina fa nevicava, fiocchi sottili, aria fredda, cielo colore del latte. Esco di casa presto, vado verso l’aeroporto, circa 24 ore e 3 aerei dopo atterro in Giappone. Piove a dirotto, ed attraverso periferie grigie sotto un cielo cupo. Tutto è scritto solo in giapponese, nessuno parla una sola parola d’inglese, e quando li approcci per chiedere qualcosa continuano a parlare in giapponese come se fosse la cosa più normale del mondo. Sono anche di una gentilezza estrema, e capisci che comunque, in un modo o in un altro, riesci a cavartela. E poi si inizia a girare…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...