Volando verso sud

Mentre l’aereo partito da Zurigo corre veloce sopra l’Emilia ascolto le canzoni che sentivamo insieme, ed il sole del sud del mondo inonda dai finestrini troppo stretti questo aereo. Il volume al massimo, le cuffie isolanti che mi portano in un mondo tutto mio, dove non esiste il dolore, dove il dolore si sente ancora più forte. Ed intanto mi rendo conto di aver vissuto un’avventura che pochi possono dire di aver mai avuto nella vita, passando tra continenti e religioni, fregandomene di regole, divieti e dittature. Ho storie da raccontare da tenere nipotini svegli per intere  lunghe serate d’estate, ho ricordi da far tremare i muri, ho ancora la forza di amare in questo mondo in cui tutto sembra vicino ma in cui esistono ancora troppi confini. La Toscana compare sotto le nuvole sottili mentre bevo birra insapore, mentre il mare inizia a scintillare lontano, come ha sempre fatto e come continuerà sempre a fare. Che non si muore per amore, in fondo, è una gran triste verità.

Annunci

One thought on “Volando verso sud

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...