Cambio di stagione 

A certe latitudini ti rendi conto che la primavera sta arrivando quando, sveglio alle 6:00 del mattino di un sabato qualunque, sei sulla via dell’aeroporto e c’è luce in cielo. Le strade deserte, una luce rosa che illumina i tetti della città antica, l’acqua calma ed immobile sotto i ponti. In aeroporto c’è davvero tanta gente, non me lo aspettavo, ma evidentemente è la settimana della vacanza invernale, tutti pieni di sci che si dirigono sulle montagne in giro per l’Europa, o su una spiaggia spagnola a svernare bevendo birra poco alcolica ma in quantità non certamente morigerate. Mi guardo intorno e per una volta sono uno dei pochino viaggiare per lavoro. A Zurigo il tempo è bello e splende il sole, dall’aereo vedo sbarcare solo sci, gli svedesi nelle loro tenute tecniche sono mentalmente già sulle piste da sci. Il silenzio dell’aeroporto mi circonda mente mi giro sicuro tra i corridoi ben conosciuti, i negozi, tutto. Tutto mi ricorda qualcosa, non luoghi che sono diventati luoghi e quasi casa. Ed intanto mi guardo intorno, giro il trolley dall’altra parte, e continuo a pensare. Ed a viaggiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...