Un ritorno

Lascio Vienna un giovedi mattina grigio e piovoso. La metropolitana puntuale mi porta in stazione, quindi in treno verso l’aeroporto. Lo scalo a Zurigo passa presto, avvolto nella fredda precisione Svizzera, e dopo poche ore sono a Madrid. Fa caldo, troppo caldo per essere fine ottobre. La cittá é illuminata da un sole potente, gente per strada, persone che ridono. Anche un semplice panino vuoto, bianco, é di un sapore incredibile, risveglia tutte le mie papille gustative. Passo due giorni nella capitale spagnola in riunioni, e finalmente sabato sera tardi torno a Stoccolma. Questa mattina mi sveglio presto e scendo a correre vicino al lago. Pochissime persone in giro, molti sicuramente ancora a dormire dopo il fine settimana di sbornie. Una luce chiara, limpida, illumina il lago. L’aria é fresca, ma si corre benissimo mentre vicino sento il rumore dell’acqua passare sulla battigia. Una corsa e poi ritorno, una domenica a casa ed in cittá, a guardare le nuvole passare e questo cielo nero che scende presto qui su al nord.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...