Di un viaggio in Italia

Sabato mattina, sveglia all’alba. Questo sole precoce lungo l’autostrada mi ha ricordato tempi passati, in cui anche i giorni mi sembravano più facili, e la felicità qualcosa a portata di mano. Un aereo mi porta a Milano, dove ho passato il fine settimana in compagnia di una parte della mia famiglia. Un primo giorno inondato di luce e caldo, le vigne ed i fiori lungo il lago di Garda, l’aperitivo a pochi euro, una certa socialità che manca completamente in altre parti del mondo. Certo, é anche questa la causa di tanti problemi. Una società in cui non esiste l’anima é una società perfetta. Ma forse siamo comunque troppo umani per accettare la perfezione. In ogni modo, in Italia vedo ovviamente anche la mentalità menefreghista, il maschilismo imperante, una burocrazia baroccheggiante. Di cosa abbiamo bisogno per essere felici? É una domanda a cui ognuno ha probabilmente una risposta diversa. Qualcuno che legge questo blog si meraviglierà, ma sono diventato una persona più allegra ultimamente. Sarà forse perché vedo come siamo tutti atomi, come alla fine anche il toccarsi é un’illusione data da elettroni che si avvicinano per respingersi. Ma forse anche per questo, val la pena di essere felici. Il mio augurio é ognuno porti il suo sorriso dove si vuole. Perché vivere senza sorriso, o lontano dal proprio cuore, no. Non ne vale la pena.

Annunci

One thought on “Di un viaggio in Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...