Una vacanza a Dubai

Dopo un febbraio in cui ho viaggiato 24 giorni su 28, fine settimana inclusi, sono riuscito a prendermi 4 giorni di vacanza qui a Dubai. Fondamentalmente cerco di caricarmi di sole, di divertirmi, andare in giro, mangiare bene, dormire. È sempre incredibile cosa questa città è stata capace di costruire sul deserto, della quantità e qualità del cibo, la bellezza delle spiagge con sole 365 giorni l’anno, i negozi, gli alberghi eccezionali. Certo, ci sono delle condizioni particolari, ma comunque resta una voglia di fare, di speranza per il futuro e questo senso di servizio verso chi viene qui in visita. E ieri pensavo alla “grande bellezza”, che ha vinto l’Oscar qualche giorno fa. Ho visto il film qualche mese fa, e l’ho trovato eccezionalmente bello, anche se molto difficile da vedere, molto ispirato a Fellini, e soprattutto un’ottima cartolina dell’Italia. Conosco sempre meno turisti che vengono in Italia, o almeno che ci tornano dopo aver fatto il solito giro. Servizi pessimi, costi maggiori che in altre parti del mondo, cibo buono ma solo se sai dove andare, altrimenti una serie di trappole per inglesi che cercano gli spaghetti bolognese. Mi fa tristezza vedere una nazione ridursi così, ma poi alla fine penso che è tutto un processo di selezione darwiniana. I turisti in Italia difficilmente trovano quei borghi incantevoli in cui ancora si mangia in osteria, o riescono a trovare ristoranti di qualità. Trovano un paese spesso sporco, dove pochi sanno l’inglese, dove un ricco arabo o indiano sarebbe trattato da immigrato clandestino. E poi uno si meraviglia se sempre più persone vanno altrove a passare le proprie vacanze. Perché puoi avere tutti i monumenti del mondo, ma una volta visti quelli si passa ad altro, la bellezza è in tante sfumature, dai grattacieli di Dubai alle spiaggia di San Diego, dai mercati asiatici ai palazzi di Parigi, dalle montagne della Norvegia alle praterie in Sud America. Ognuno crede che il suo sia il paese più bello del mondo, persino gli svedesi, che poco hanno da offrire. Il futuro è sempre un’ipotesi, ma se lo prende chi ha voglia di prenderselo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...