Il carosello

É uno di quei lunedi sera cosi, in un giorno di fine febbraio qualsiasi. Lavorato tutto il giorno da casa dopo aver passato 6 giorni di riunioni a Copenhagen, ho notato che fossero le otto di sera dalle luci accese fuori la casa sul lago. Ho preparato una cena leggera per uno, merluzzo e spinaci, e mi sono venute in mente tante cene fatte un anno fa in quella stessa cucina. Ho sentito come la presenza della mia memoria nella casa silenziosa, nelle luci alle finestre delle case vicine. Mi é venuta in mente una scena di Mad Man. La nostalgia é il dolore di una vecchia ferita, una fitta nel cuore piú potente di ogni ricordo. Guardo vecchie foto come in un carosello, la mente é come una macchina del tempo, ci porta in posti dove vorremmo essere ancora una volta, in posti dove sappiamo di essere stati amati. Viaggia come un bambino, in cerchio per poi tornare a casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...