Un giorno ad Hong Kong

Dopo una giornata di lavoro decido di fare una passeggiata in centro. Il lungomare é assolutamente spettacolare. I grattacieli illuminati dell’isola di fronte, una leggera nebbia che avvolge le punte dei grattacieli. E poi gente, un numero indefinito di persone, sono milioni, sono ovunque, sono circondato. Luci al neon, negozi di alta moda ovunque, orologi e gioiellerie carissime, profumo di cibo cinese, bettole, vicoli. A stento riesco a camminare in alcune strade, la sera fa caldo. Tornò in albergo semi-distrutto ed incontro sulla via donne che mi offrono “massaggi”, ed uomini d’affari orientali completamente ubriachi. Il giorno dopo il sonno mi prende e mi sveglio solo alle 10:30. Esco di nuovo, e questa volta cammino lungo il mare di giorno. Mi accorgo anche di una statua di Bruce Lee, dove i turisti si fanno le foto. Vado al molo e prendo u vecchio battello degli ’50 per attraversare lo stretto che porta all’isola. Sembra di essere in uno di quei film di Kong Fu degli anni ’70. Ancora caos, persone ovunque, negozi e poi negozi e poi ancora negozi di tutti i tipi. Raggiungo la funicolare che porta in montagna ma la fila é chilometrica. Mi unisco ad un ragazzo ed una ragazza americana e prendiamo un taxi… alla fine ci costerà meno del trenino. Tipo 2 euro a persona. Saliamo una strada ripida e tortuosa che mi ricorda quella che da Capri porta ad Anacapri. Ville enormi, vegetazione lussureggiante tipicamente asiatica. Dietro una curva spunta il mare cinese meridionale, tante isole ricoperte di vegetazione nebbiolina nell’aria. Arrivati in cima c’é un panorama spettacolare. I grattacieli sotto di noi, sembrano quasi bassi. Di fronte la terra ferma, in fondo boschi e montagne. Dietro, lo sai anche se non la vedi, c’é l’enormità della Cina. Più di un miliardo di persone che si muovono come formiche, che lavorano, sudano, si riposano, amano, sognano. Proprio a volte fai tu, mi viene di pensare. Non c’é molto altro a parte il solito centro commerciale, e riscendo a valle. A questo punto penso che avrò camminato per 5-6 ore, negozi, centri commerciali, non finisce più. Vorrei compare qualcosa di tipico, ma risulta impossibile. I soliti negozi che puoi trovare a Dubai, in Europa, o in qualunque posto del mondo. Distrutto tornò sulla terra ferma, faccio un altro giro e trovo qualcosa di interessante. É scesa la sera, si alza un vento forte dal mare. L’aria profuma di salsedine calda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...