Un giorno a Brussels

Tornato dalla capitale Belga domenica notte, ci sono tornato giá mercoledi mattina. La sveglia alle 5:00, quante volte l’ho sentita suonare. Fa uno strano effetto, é come se tutto il corpo si rifiutasse di uscire allo scoperto, e lí il cielo nero e piovoso che ti aspetta. Le strade semideserte, la macchina che corre sull’autostrada, il parcheggio ad Arlanda, sempre mezzo bagnato, freddo. In aeroporto gli uomini d’affari mezzi addormentati, le comitive in partenza con i voli charter, il cielo che diventa pian piano piú blu dalle grandi vetrate dell’aeroporto. Poi é un sonnellino in aereo, riunioni, la sera nella lounge in attesa che chiamano il tuo volo. Ritorni di notte, e l’unico desiderio é quello di tornare a dormire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...