Giorni a Dubai

Questi giorni a Dubai stanno passando fondamentalmente con giornate di lavoro di circa 15 ore, spesso con poche interruzioni. Tantissimo da fare, ma sempre divertente quando fai una cosa appassionante ed hai dei colleghi interessanti. Poi, lavorare con mercati emergenti, trovo sia una cosa estremamente stimolante. Finalmente ieri qui iniziava il fine settimana, e quindi siamo riusciti ad andare un pochino in giro. La vita scorre tra vari “mall” dove trovi un poco di tutto, ma che sanno un poco di artefatto secondo me. Ed ovviamente alberghi giganteschi.
Untitled
Ieri sera siamo andati, per l’ennesima volta, al “Madinat souk”, un centro commerciale costruito come un vecchi souk arabo, ma almeno ha l’aria condizionata. I negozi sono tutti molti simili, anche se qui il tutto ha un’impronta leggermente più orientale. Ed anche i prezzi sono simili all’Europa, quindi a volte mi chiedo perché molti vengono a fare shopping qui. Comunque abbiamo mangiato, bevuto e poi ci siamo spostati sulla punta della penisola di Jumeirah, quella a forma di palma per intenderci. Qui c’é un albergo enorme chiamato Atlantis, con all’interno le solite decine di ristoranti (italiano, orientale, libanese, giapponese, europeo), l’acquario gigante al centro, il ristorane a buffet, un centro commerciale, piscine, ed anche un disco-club.
Untitled
Untitled
Ovviamente bisognava provarlo e devo dire che l’esperienza é stata interessante. Molti uomini, una buona parte turisti ed expat, ma anche locali vestiti all’occidentale. Tutte le ragazze, e dico tutte, erano tiratissime, con abitini invisibili, tacchi altissimi etc… molte europee, tante russe, varie persone di etnia africana, un bel mix. Alla fine non ballava nessuno, sembrava una festa delle scuole medie, ma poi abbiamo iniziato e piano piano tutto il locale ha seguito dietro. Una cosa interessante che ho notato, é il modo in cui le persone di rivolgevano al nostro gruppo, formato da me e tre colleghe donne. Ovviamente tutti parlavano direttamente con me, il conto arriva a sempre e solo a me, il tassista aspettava me per le istruzioni etc. Insomma, ero diventato tipo gatto d’arabia. La cosa ovviamente non mi piace, ma é interessante vedere queste cose di persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...