L’oceano

E cosi arriva anche agosto, con quel sentire scandinavo dell’autunno alle porte. Cosa rimane di questa estate non lo so ancora. Tramonti struggenti dalle alture di Södermalm, quella luce che si incunea a nord tra le guglie dei tetti.

Untitled

Tanti viaggi, tanti aerei, tanti posti. Viviamo di ricordi, siamo quello che ricordiamo. Intanto i giorni continuano a passare, sotto questo cielo che si fa ogni giorno piú scuro.

Untitled

La sera, di notte, c’é bisogno di una giacca leggera, i piedi tremano. Giri con i sandali come a voler combattere il freddo che arriva, e quell’aria fresca ti si ferma adosso, e ti fa stringere le braccia al petto. A volte mi chiedo che cosa stiamo aspettando [Silenzio]. Che sia troppo tardi madame.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...