Parigi

Parigi piena di sole, in queste giornate in cui il vento soffia sotto zero tra i grandi boulevards in cui gli alberi hanno perso quasi tutte le foglie. Parigi ed i suoi palazzi bellissimi, i ristorantini ovunque, le persone ben vestite, i negozietti dove puoi trovare qualunque cose. Parigi ed i senza tetto che dormono sotto i negozi nel fine settimana, i ragazzi dalla periferie che scendono dal metró per fare un giro in centro. I negozi raffinati, un bambino con il baschetto in testa che passa su un mono pattino per andare chi sa dove, da solo nell’aria gelida della domenica mattina. Parigi ed una stanza di albergo al quarto piano di un palazzetto liberty con vista sulle macchine che si incolonnano sotto la pioggia sottile della sera, tra il parapetto di ottone e la finestra che chiude male. Parigi oggi é ancora inondata di luce, c’é cosi tanta vita in giro da farti girare la testa.

Annunci

One thought on “Parigi

  1. Mi trovavo a Parigi i primi di novembre: vento e pioggia, ma anche sprazzi di sereno e sotto quel cielo terso tutto sembrava risplendere. Ho scattato molte fotografie: è una città che ti resta nel cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...