La controra nel Medio Oriente

Da qualche giorno mi trovo di nuovo in Medio Oriente, in un posto di cui poi vi diró. Oggi era venerdi, giorno di festa come da noi di domenica. Mentre tornavamo in auto da un giro per un’antica cittá romana siamo passati attraversando la capitale. Molte saracinesche chiuse, poche macchine e persone per strada. Mi ha dato tanto l’impressione di quelle domeniche assolate del sud Italia, quando dopo pranzo tutti dormono, o sono sul divano. Ho ricordo di questi pomeriggi con mio padre che segue l’automobilismo d’estate o il calcio in inverno. Quella voglia di non far nulla, quel sentirsi troppo satolli che non ti fa alzare. Ed il silenzio intorno, il sole che non fa ombre. Verso le 13:00 dai minareti si sono alzate le preghiere, poi le persone sono uscite e poi silenzio. Lungo la strada molte famiglie facevano pic-nic all’aperto sotto improvvisati cespugli lungo il solco dell’autostrada. E poi questo sole, dritto sulla testa, potentissimo. Che si staglia su un cielo azzurrissimo. Intorno il deserto da una parte, colline da un’altra. É un fazzoletto di terra, ma sembra ci sia passato tutto il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...