Come essere a Napoli

Gli ultimi due giorni sono stati abbastanza movimentati. Una nuova destinazione per posti che. In conoscevo, ma di cui ho tanto sentito parlare nell’ultimo periodo. Un volo di tre ore e mezzo per Istanbul, un cambio, un nuovo controllo sicurezza, e poi via verso luoghi nuovi. Fa caldo, tanto, ma ogni tanto il vento che viene dal mare porta un odore di fiori, di frutta e di stagioni nuove. Di sogni e di mille ed una notte. Le strade sono piene di motorini, a volte con tre, persino quattro persone. Le case, le strade, mi ricordano tanto Napoli negli anni ’80, tutto ha come un senso di già visto. Poi giri l’angolo e ti accorgi di essere completamente altrove. È un misto di oriente ed occidente, di moderno ed antico. Tutto insieme, come se non volessero perdersi nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...