Impressioni olandesi

Gli ultimi due giorni sono stati molto impegnati, ed anche per questo motivo non sono riuscito a scrivere. Sono andato di nuovo a Leiden, per una due giorni di incontri. Ieri é stato specialmente duro, considerando che mi ero svegliato alle 5:00, preso l’aereo e quindi l’ultima riunione é finita alle 23:30. Oggi, mentre tornavo in taxi verso l’aeroporto, mi sono fermato a guardare il paesaggio. Avró visto i Paesi Bassi centinaia di volte, spesso in auto tra un posto e l’altro. Oggi pioveva, di una pioggia sottile ma allo stesso tempo intensa, che dipingeva al tramonto il cielo di blu scuro. Era difficile guardare oltre la strada, si vedevano luci, perse in questa nebbia bagnata, ma tutto era offuscato. Come un miope che guarda il mondo senza gli occhiali da vista, guardavo il mondo passare e non lo riuscivo ad identificare. Le uniche coordinate che avevo di fronte a me erano il cruscotto dell’auto, illuminato nel buio, e gli sms che ogni tanto spuntavano sul cellulare del conducente. Intorno, auto, luci posteriori rosse che si alternavano a seconda delle frenate. Io, lí al centro, perso nei miei pensieri della giornata. L’atterraggio a Stoccolma é stato simile. Nuvole, e poi d’improvviso alcune luci sparse verso la pista, i fari dell’aereo che illuminavano l’aria gelida, formando nuvole di condensa che vorticavano intorno alle ali. Sembrava quasi come un sogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...