Un volo a planare

Quando manchi da un luogo per quasi otto mesi, cambiano i parametri di confronto. Rivedere certi posti non fa quasi più effetto, mi sento come distaccato. Alcune cose sembrano le stesse, e ti stupisci quasi di rivederle al loro posto, altre invece ti stupiscono, e ti ridanno quel senso del viaggio in un posto sconosciuto. Sento di non appartenere a niente, a qui, o a li, o a tutti i posti in mezzo in cui sono stato. È una vita viaggiante, dove alla fine mi ritrovo più a casa in aeroporto che nella mia strada. La vita ci conduce altrove, chi per voglia di avventura, chi per ragione, chi per sentimento, chi per caso. Ma è un viaggio tra mille incontri, ed a volte mi chiedo se si possa mai tornare una volta partiti. Perché è il viaggio in se che ti cambipsicosi che quando torni niente è più come prima. A volte mi chiedo io chi sia, e fare queste brevi apparizioni in Italia mi confonde ancora di più. Sono lontano da tutti e forse anche da me stesso. Per sopravvivere a quescacante balera. Ma non è un volo a planare verso il peggiore motel, è un volo a vista. Perchè dietro gli angoli ci sono sempre nuovi orizzonti, e spesso val la pena guardarli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...