Le periferie di Stoccolma

In questi giorni in cui il sole va via prestissimo, mi sembra che le giornate vivano di un buio infinito. A volte mi sorprendo quando mi sveglio e vedo il sole. É un’immagine così fugace da sembrare irreale. L’aria diventa fredda, anche se le temperature si mantengono ancora sopra lo zero, senza neve. Per fortuna appunto, visto che tanto é principalmente un problema. Oggi sono andato per lavoro poco fuori Stoccolma, ed invece ho notato che qui un pochino di neve é rimasta sui tetti. La differenza tra la città e fuori é spesso notevole, parliamo a volte anche di 7-8 gradi di differenza nella mia esperienza. In ogni modo stasera é stata festa di Natale con il mio lavoro, tanto cibo e devo dire non era male. Poi un lungo giro in auto per accompagnare alcuni colleghi a casa, e devo dire che il collega che ci ha riportati a casa é davvero un sant’uomo. Le strade non sono completamente deserte, ci sono delle macchine qui e li´, un po di movimento per fortuna. Uscendo fuori Stoccolma, nella periferia, si ha invece spesso l’impressione di una periferia americana. Ci sono tantissimi shopping centers, tutti si spostano in auto con le conseguenti lunghe code, e non esiste spesso un vero centro, anche delle cittadine intorno Stoccolma. Tutto ruota intorno a questi grossi centri commerciali al chiuso dove si trova un pochino di tutto, anche se con pochissima differenza. In genere, così come in tutta la nazione, ci sono solo grandi catene, sia di cibo, che abbigliamento, che di qualunque merce. Oggettivamente qualche negozio “diverso” e personalizzato l’ho visto solo in alcune strade di alcuni quartieri di Stoccolma. La periferie vivono in uno stato di quiete assoluto. Piccole casette immerse nel verde, niente intorno se non vuoto, alberi, boschi, silenzio, buio d’inverno e luce infinita d’estate. Ma senza posti per incontrarsi, a parte alcuni pub in genere poco raccomandabili (a parte pochissime eccezioni) e pizzerie kebab gestite da immigrati del medioriente. Quello che si vede girando in auto é spesso molto diverso da chi gira con i mezzi pubblici, e secondo me vale la pena di esplorare anche questa parte di Svezia. Si scoprono cose che un visitatore (o anche chi vive qui) raramente scopre.

Annunci

2 thoughts on “Le periferie di Stoccolma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...