Una giornata uggiosa

E cosi, come nella canzone di Battisti, la giornata si é presentata grigia e scura, come avvolta da un manto nero. Aperte le tende stamattina, si intravedeva appena una luce bassa, spettrale, che avvolgeva il campanile della chiesa di fronte, oltre il lago. Persone camminavano strette a cappotti grigi nell’aria umida. Il sole non é praticamente mai uscito, e considerando che ho lavorato tutta la mattina senza staccare la testa dal computer, mi sono ritrovato verso le 15:30 con la notte che iniziava a cadere, e non mi ero nemmeno reso conto che fosse diventato giorno. La notte era lí, di nuovo fuori la finestra.

Annunci

4 thoughts on “Una giornata uggiosa

  1. io sono curiosa di vedere che combina Splinder. Hanno detto che ci comunicano come fare a spostarci e l’eventuale redirect. Non è che ci creda molto, ma molte persone non se la sentono di fare da soli.
    Carino il blog del papà di Fiammetta, bisogna salvarlo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...