Madrid, 13 anni

Gli ultimi giorni sono stati abbastanza pieni di lavoro, quindi sono stato assente dal blog. Ieri pomeriggio, comunque, dopo un volo di oltre 4 ore senza aria condizionata (aiuto!), sono atterrato a Madrid. Ero venuto qui dopo il mio secondo anno di universitá, per lavorare un'estate in un laboratorio locale. Ricordo bene che avevo solo 19 anni, non sapevo quasi nulla di come si vive da soli, e fu un'esperienza molto interesssante. Atterrando ieri ho rivisto questo paesaggio quasi "lunare" delle campagne intorno Madrid, in cui i colori predominanti sono il giallo, l'ocra, poco verde rappresentato da alberi messi in fila, a quadrato, chiaro segno della mano dell'uomo. Con un collega poi, abbiamo preso la metro e ci siamo diretti in centro. La cittá era ancora caldissima, e come al solito tantissima gente per strada, le terrazze all'aperto strapiene, le facce, le risate, le persone di ogni etá. Sono andato vicino a dove abitavo, a Quevedo, e da li mi é sembrato cosi strano passare di fronte alla casa dove abitavo, non ci ero stato per quasi 13 anni! Alcuni negozi erano sempre gli stessi, come il macellaio o il posto dove fanno i panini con i calamari fritti, e poi la piazza li vicina, dove servono un ottimo "pulpo alla gallega". Da li poi siamo andati passeggiando, fino in centro a Plaza Major. Madrid é sempre una cittá incredibile, economica, piena di vita, di entusiasmo, di belle case vecchie e grandi strade moderne dove le auto corrono velocissiime, quasi come i sogni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...