Bubba Gump Shrimp Company

Dopo una lunga giornata di lavoro sono da poco tornato nella mia stanza in albergo. Finalmente il tempo ha girato, e c'é un bel sole che riscalda l'aria ancora molto fredda. Mi sembra di essere in un film visto tante volte. Dalla finestra si vede un grosso parcheggio, qualche casa di mattoni nel vicolo e poi dietro dei grattacieli giganteschi, che riflettono le superfici a specchio contro il cielo azzurrissimo. La radio vicino al letto manda musica soft-rock, jazz e blues, mentre una luce calda, gialla, di sole caldo illumina la stanza colorandone le pareti. Durante la pausa pranzo siamo andati in un ristornate con tavoli di legno e grandi finestre, pieno di foto in bianco e nero di musicisti jazz. Ho mangiato gambas, quasi a sentirmi come nel film di Forrest Gump e poi ho fatto una passeggiata vicino al fiume. Grosse barche e chiatte lo attraversavano lente, mentre sulla destra un enorme ponte di metallo portava auto e camion giganteschi tra le due rive. C'era anche una targa dedicata a Marc Twain, chi sa se pensava a Tom Sawyer o Huckleberry Finn quando guardava lo stesso panorama.

Annunci

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...