Prima di partire per un lungo viaggio

Ritrovo nei miei passi il rumore dei giorni andati, delle stagioni che sono passate e che mi rimbombano nella mente. Dovrebbe essere facile stare qui e guardare il tramonto sul mare, ascoltare il rumore dei gabbiani, respirare la salsedine, eppure mi trovo a guardami indietro mentre la vita mi spinge in avanti, ed a chiedermi domande a cui non riesco spesso a dare una risposta. Mi piace fermarmi alla finestra e vedere il sole scendere dietro la cittá vecchia, guardare la luce rossastra invadere l'aria e trasformare i tetti lontani in sagome nere che spezzano il cielo in tante guglie. Mi piace la mattina molto presto trovare la casa inondata di luce, sentire l'aria fresca e guardare le prime persone che vanno al lavoro mentre il mondo si risveglia sotto di me. Poi rimango a pensare, a sentire gli spazi vuoti che sono rimasti dentro di me, e mi tuffo in una tazza di latte freddo, bianco, dal sapore indecifrabile, come questi miei giorni.

Annunci

One thought on “

  1. Ciao Gatto,mentre tutti sono lì a svernare su Fessbuck, tu resisti ancora qui (insieme a Claudia-Jene) in questi vecchi lidi…Io li ho abbandonati tempo addietro, anche provando con un nuovo blog però… Chissà, forse m'è passato "o' genio"… :)Saluti,Bukaniere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...