Coast to coast (quasi)

Stamattina mi sono svegliato molto presto, in quanto avevo un appuntamento a Karlstad, cittá quasi in Norvegia ed a circa 400 km da qui. Arrivo in stazione ed il mio treno per Stoccolma é cancellato, ma non mi perdo d’animo, salgo su un altro che parte sette minuti prima. Arrivo a Stoccolma in orario, mi fermo nella sala di aspetto e prendo un cappuccino ed un’aranciata, gratis visto che viaggio in prima classe. Devo dire che l’aranciata era ottima, consigliata. Considerati i ritardi mostruosi dei treni negli ultimi giorni, mi sorprendo quando vedo il treno arrivare perfettamente in orario, salgo e mi metto a lavorare. Dopo un poco mi rendo conto che la carrozza é gelata, quindi faccio l’ultima ora in seconda classe, almeno c’era il riscaldamento! Attraversiamo boschi su boschi, non c’é praticamente nulla per tutto il tratto. Intorno quintali di neve, ovunque, sembra a volta di correre in un tunnel le cui pareti sono solo neve. Purtroppo il treno accumula ritardo su ritardo e sono a Karlstad mezz’ora dopo il previsto, cioé esattamente al momento del mio incontro. Nessun taxi all’orizzonte, e quando arriva il primo dopo cinque minuti (e nevicava), una signora si fa intenerire da me, e mi lascia il posto. Corsa in ospedale e via con la mia presentazione, che é poi il motivo di tutto il viaggio. Dopo un’ora pranzo velocissimo e di nuovo in stazione per il ritorno. Arriviamo quasi in orario a Stoccolma, anche se su questo treno avevano cancellato la prima classe, comunque trovo posto e mi metto a lavorare per circa tre ore, manda email, scrivi un progetto. Devo dire che queste cose si fanno molto meglio in treno che in aereo, anche se lo svantaggio di quel vagone era la mancanza di un tavolino e di una presa elettrica. Comunque di nuovo a Stoccolma, panino, treno per Uppsala e dopo solo 12 ore e mezza sono a casa. Niente male.

Annunci

3 thoughts on “

  1. giuliad06 ha ragione. Siamo ancora in attesa 🙂

    Riguardo a Karlstad ho una sola cosa da dire: "aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaarrrrrrrrrrrggggggggggggggggggghhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh"!!!!!!
    Mi viene l’angoscia a pensare  a quel postaccio disperso, lontano anni luce dalla civiltà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...