Conversazioni in taxi

Era un pochino di tempo che mancavo da Helsinki, credo quasi tre mesi. Quindi stamattina sveglia alle 4:00, taxi, aereo, taxi e poi riunione fiume! Se la Svezia é piena di neve la Finlanda é praticamente completamente bianca, credo che sia l’unico colore che si riesce a vedere intorno. Camion portano via tantissima neve, una cosa incredibile. Ed ovviamente, come al solito, c’erano almeno quattro gradi in meno che in Svezia. Quindi taxi, aereo e taxi, dove mi faccio una lunga chiacchierata con un ragazzo di 26 curdo, tassista part-time. Mi racconta che é venuto in Svezia da alcuni parenti dopo che la famiglia della sua ragazza li ha impedito loro di sposarsi. Quindi alla fine ha deciso di partire e poi via qui, dove in quattro anni ha piú o meno imparato la lingua e lavoricchia. Mi ha poi raccontato che ha dovuto aspettare due anni il permesso, durante i quali non poteva fare nulla, non lavorare, non andare a scuola etc… e tutti i problemi burocratici enormi che ha. E quindi abbiamo concluso sulla storia dei suoi parenti qui in Svezia, che da quindici anni non hanno ancora imparato lo svedese, non pagano affitto o altro, e ricevono uno stipendio dal comune con il quale vivono senza far nulla tutto il giorno. Inoltre c’é l’aumento per ogni figlio che anno. E quindi é stato interessante sentire lui lamentarsi di come alcuni immigrati prendano solo soldi qui, rubando le sue tasse : ) Certo é un sistema assurdo, per il quale é piú conveniente non avere un lavoro, ma vivere di sussidio tutta la vita. E poi ci si lamenta che i partiti di estrema destra iniziano a farsi strada anche da queste parti.

Annunci

8 thoughts on “

  1. Ma non è tanto piacevole vivere di sussidi statali, comunque devi studiare o fare i servizi sociali. Quelli che conosco io vorrebbero trovare un lavoro!

    Hans

  2. La questione della lingua secondo me é un problema per molti: ho conosciuto diversi ricercatori (gente quindi che non dovrebbe avere problemi ad imparare) stranieri all’universitá di qui che si rifiutavano d’imparare lo svedese, e dopo cinque anni sapevano a malapena ordinare al bar (cose che quasi quasi s’imparano per osmosi).

    Sui camion pieni di neve: il Vikingo mi raccontava proprio ieri come ne abbia visti passare almeno una ventina, ieri mattina, che portavano via i mucchi di neve dal municipio dell’Ultima Thule!

    Morgaine le Fée

  3. C’è sempre qualcuno che approfitta del "sistema". Ma non farei di tutta un’erba un fascio (come fanno i partiti di destra). Meglio un sistema con 100 approfittatori ed un onesto che un sistema che non salvaguarda quell’unico onesto a causa degli approfittatori

  4. Dare 800 euro al mese più affitto non crea danno alle finanze statali perche i soldi vengono rispesi in locale e vengono reincassati dallo stato con il 25% iva 43% di tasse più altro in passaggi successivi. Quindi oltre ad aiutare persone è anche uno stimolo all economia. Il problema è se i soldi vengono dati tanti a pochi tipo i soldi che prendono i politici e il trasferimento a privati di soldi tramite appalti sopravalutati ad aziende quasi fittizzie. Dove i soldi rimangono "ammucchiati" e non fanno economia.

  5. Morgane : i ricercatori quasi sempre non imparano lo svedese, anche perché in fondo perché impararlo ? Il lavoro si fa solo in inglese e dopo qualche anno si va via. Quindi non ci vedo un grosso problema, a parte ovviamente una mancanza di curiositá generale per quello che ti é intorno e che non sia il tuo campo. Che é purtroppo tipico di molti ricercatori.

    Gatto: oggettivamente non so se sia 100 ad 1. Ho purtroppo il sospetto che sia 50:50. E poi questi parenti di cui mi parlava il tassista non sono approfittatori. É tutto legale.

    Anonimo : 1200 euro al mese (di tanto stiamo parlando), crea un grosso danno alle casse statali, che poi languono altrove. Mica sono tutti spesi localmente. Molti sono conservati in banca, ed anche se si spendessero tutti i soldi torna solo una percentuale. Ma questo crea sacche di societá improduttiva, che non partecipa alla vita comune. Si creano ghetti, come ce ne sono ovunque qui, e questo non aiuta nessuno. Anzi stimola i partiti di destra, che non fanno altro che soffiare sul fuoco delle paure.

  6. In una ricerca del 2002 fatta dall’Università di Växjö, il professore di economia Jan Ekberg ha scoperto che l’immigrazione è costata quell’anno ai contribuenti Svedesi ben 33 miliardi di vecchie Corone Danesi comparati ai 10 miliardi di vecchie Corone spesi dalla Danimarca. E mentre qualcuno, ragionevolmente può credere che queste spese siano eccessive e che vadano tagliate emanando delle leggi che limitino l’immigrazione, il governo Svedese procede nella direzione opposta. Una commissione governativa ha proposto l’abolizione, per quanto riguarda l’immigrazione della legge sui controlli dei finanziamenti la "seriousness requirement"
     
    I politici Svedesi intravedono I "matrimoni arrangiati" come una tradizione positiva; una tradizione culturale che gli immigrati dovrebbero mantenere anche in Svezia. Il governo svedese crede che intervenire con delle leggi sui "matrimoni arrangiati" sia un interferenza sulla vita privata. Inoltre gli immigrati possono fare richiesta di "riunificazione familiare" anche per persone che non fanno parte della cerchia familiare, come un marito o una moglie scelti per i loro figli dai genitori nei paesi d’origine

    Gli stupri in Svezia sono aumentati drammaticamente negli ultimi 10 anni e del 17% dal 2003.
    Gli stupri organizzati da bande, in maggior parte composte da immigranti islamici che assalgono ragazze native Svedesi sono divenuti comuni.
     
    Due settimane fa, 5 kurdi hanno violentato una ragazza Bianca di 13 anni.
    Tutti i vetri delle 600 finestre di una scuola di Malmö sono stati frantumati durante le vacanze estive. Ogni anno il vandalismo nelle scuole costa milioni di euro alla comunità.
    L’anno scorso un giovane di origini afgane, aveva preparato un piano per far saltare in aria la sua scuola.
    franco

  7. Ma io mi chiedo: solo a me nessuno paga l’affitto??? Come fanno ad avere tutte queste facilitazioni? Va bene che adesso son disoccupata dopo 1 anno e mezzo di lavoro (quindi spero di ricevere qualcosa anche se sarà lunga la faccenda, credo) però sentire di questi discorsi mi fa pensare che, forse, non so proprio tutto tutto di come funzionano le cose.
    (Non voglio diventare parassita anche io eh:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...