Pensieri e parole

Mi sono reso conto che ultimamente penso troppo, addirittura piú del solito. Sará che passo una buona parte del mio tempo su qualche mezzo di trasporto, e quindi il tempo per far scivolare i pensieri abbonda. Ho pensieri diversi ed a volte simili nelle sale di attesa degli aereoporti, ad esempio mi viene voglia di telefonare. Oppure mi piace guardare le case quando vado in giro in taxi, e dai vetri oscurati guardo passare balconi, e finestre, e gerani, e luci, lampade, candele. Ed i pensieri che mi prendono quando sono sul treno per Stoccolma, le persone, i visi riflessi nei finestrini, le chiacchiere degli studenti. E poi i pensieri che faccio mentre cammino per Uppsala, mentre torno a casa. Oppure quando guido la macchina ed ascolto radio 3 (svedese), sono simili, quasi ciclici. Vorrei capire tutte queste riflessioni dove vadano a finire, come se ci fosse un grande cesto dove accumularle, per poi conservale e riguardarle tra qualche tempo. Oppure ci vorrei trovare un nesso, e collegare i pensieri del treno con quelli dei check-in. Come se tutto questo avesse un senso.

Annunci

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...