Giorni come tramonti

Il tempo negli ultimi due giorni é bellissimo qui in Svezia. Finalmente é arrivato il freddo, e siamo con una temperatura fissa tra i -5 ed i -7, ed il cielo é finalmente terso, azzurrissimo. Il sole inizia a sorgere un poco prima del solito, e stamattina mentre andavo a Stoccolma vedevo questa enorme palla rosso fuoco salire piano sull’orizzonte, colorando d’arancio il cielo azzurro che lasciava il posto alla notte. Anche adesso la luce é tenue ma intensa, e si riflette sul lago ghiacciato che ho fuori dalla mia finestra qui al lavoro. Il freddo ha fatto ghiacciare molti laghi, e si vede chiaramente da qui la superfice dell’acqua, dura, quasi come fossero migliaia di cristalli. Intorno c’é un silenzio incredibile, quasi tutti sono in vacanza, grazie anche a queste feste che permettono dei lunghissimi ponti, luci spente, uffici chiusi, solo adesso ho visto un aereo passare, nel cielo terso, di un azzurro intenso, dietro le nuvole illuminate da questa luce arancio.

Annunci

Altro viaggio altra corsa

É stata un’altra giornata molto ma molto stancante, con sveglia alle 5:00, poi in macchina fino a Roma, aereo, auto, Uppsala. La Svezia ci ha accolti al tramonto (erano le 14:00) con una simpatica temperatura di -4 (adesso -6), e tantissimo ghiaccio da "grattare" sull’auto. In mia mancanza una pianta si é "abboccata", mente un’altra ha cacciato tre germogli di quasi 30 cm di altezza… ed una settimana fa non c’era niente. Mi domando se sia passato Babbo Natale. In ogni caso adesso mi devo assolutamente riposare un pochino, domani si lavora 😀

Andare avanti

Ci sono dei momenti in cui davvero non trovo le parole per dire quello che mi passa per la mente, anche se, spesso, di parole e chiacchiere ci vivo. Ma in ogni modo noto con il passare del tempo che certe cose rimangono sempre uguali, e c’é chi si evolve, chi continua e va avanti, e chi continua a vivere nel passato, circondandosi di dolore e rimpianto. A volte si deve scegliere, e le strade che si prendono non sono cosi semplici come le facciamo sembrare, ma se non si rischia, se non ci si mette in gioco, non si potrá mai aspirare a quello che vogliamo, a quello che forse ci meritiamo.

Il cascione

Complici queste lunghe giornate in cui c’é oggettivamente poco da fare, ho recuperato, come si dice a Napoli, il "cascione" con tutte le mie vecchie foto, tra quando ero piccolo, fino alle scuole, all’Universitá. Incredibile rivedere le persone che ho conosciuto, le faccie, vedere chi si é perso, chi é andato via… in ogni modo ho passato tutto il pomeriggio a passare quelle piú interessanti allo scanner. Ho voglia di portare via una parte di me che ho abbandonato qui, ora che pochissime cose della mia vita di tutti giorni sono qui.

Colori

Gli alberi di aranci e limoni, pieni di frutti, coloravano il cielo questa mattina. Se tutto fosse cosi semplice e bello come un giardino di agrumi in inverno, sarebbe, forse, un mondo migliore.

Due giorni da turisti

Ovviamente nonostante la stanchezza incredibile, in questi due giorni siamo andati in giro con la BF, complici anche le due giornate calde di sole. Ieri in giro per Napoli, tra alcune compere da fare, il Castel dell’Ovo e quel mare cosi blu quasi da fare male. Faceva talmente caldo che abbiamo pranzato sulla terrazza a mare della "Bersagliera". Poi un altro giro fino al centro antico, ed il meritato riposo.

Oggi invece siamo finalmente andati a vedere gli scavi di Pompei, che io non avevo personalmente mai visto. Davvero impressionanti, bellissimi. Sembrava di essere in un film sull’antica Roma, ma pensandoci i film sull’antica Roma sono molto probabilmente ambientati da persone che hanno visitato Pompei ! In ogni modo, nonostante la camminata chilometrica e stancantissima, ne valeva davvero la pena. C’erano dei dipinti bellissimi, un’atmosfera incantevole… Devo anche ringraziare un mio amico italiano conosciuto ad Uppsala che ci ha accompagnato, era un bel po´di tempo che non lo vedevo.

Ovviamente il traffico é bestiale, al ritorno solo un’ora e mezzo per fare circa 30 km, ma si sapeva prima. Adesso si che devo dormire, considerando anche che a Natale sono chiusi in casa si sta, mica male!

Le avventure del gatto

Ieri é stata una giornata davvero stancante. Sveglia all’1:00 di notte, preprazione e poi via per Stoccolma dove abbiamo preso Kralizek. Quindi via alla volta di Skavsta ed aereo per Roma. Viaggio e poi in auto fino a Napoli, con molto traffico, insomma non si era da queste parti prima delle 12:30. Dopo un grandissimo sonno (ma che ci ha ristorati solo in parte), siamo andati con la BF ad un matrimonio di un mio cugino, per mostrarle un matrimonio all’italiana. Molto divertenti le reazioni e la sorpresa della BF per la fondamentale differenza tra le diverse tradizioni, e soprattutto la cosa piú incredibile é che tra circa un centinaio di invitati, di cui buona parte ricchi liberi professionisti… io ero l’unico capace di parlare inglese! Comunque sono stati tutti molto simpatici, gentili ed ospitali con lei. In ogni modo siamo tornati verso l’1:00 di notte. Ora sono solo stanchissimo, mi sa che mi attende una domenica di sonno, sonno, sonno!