Incontri e meetings

Come è in fondo giusto che sia, essendo venerdì sono più stanco del solito, ma questa è ormai cosa nota! Abbiamo avuto oggi un meeting lunghissimo con dei professori dell’Università di Uppsala per l’organizzazione di progetti futuri, ed esperimenti e cose da fare etc etc etc. Devo dire la verità tutto molto interessante e mi ha fatto piacere notare un interessamento, che sembrava sincero, da parte dei medici sulla ricerca di tematiche innovative. E’ la prima volta che mi succede, in quanto in genere l’ambiente medico universitario (almeno quello napoletano che ho conosciuto), è fondamentalmente indifferente a quello che gli succede intorno (con le dovute eccezioni). Insomma meglio così!

Abbiamo parlato quasi 5 ore, meno male che almeno il mio capo ha avuto l’idea di comprare delle buonissime Lussekatter, me ne sono mangiate 2 e mezzo (l’ultimo mezzo l’ho diviso con una collega che è riuscita ad impietosirmi 😀 ).

Annunci

Luci e colori

Negli ultimi due giorni il tempo ha dato davvero il meglio di se. Prima tanta neve, che ha ricoperto le strade e le case e poi tantissimo freddo, che ha ghiacciato tutto, mantenendo il mondo sotto una coltre bianca e bellissima. La temperatura è scesa a -7°C, e questa mattina splendeva basso nel cielo un cielo rosso fuoco, poco alto sulle case, che risplendeva in mille toni di arancio sui marciapiedi e le strade di ghiaccio. Il cielo è stato azzurro come non mai, l’aria fresca e pungente.

Il tramonto di oggi invece è stato cupo e blu, per le tante nuvole scure che si sono avvicendate durante la giornata, e la luce trapelava appena. Tutto era rischiarato da una luce azzurrognola, rimbalzata dalla neve fin dentro gli occhi. Poi tutto è diventato scuro, e notte, notte profondissima, senza un barlume di luce. Ora aspettiamo la nuova neve, che continuerà a coprire tutto di bianco.

Lago d’inverno

Oggi ho avuto tantissime cose da fare, ma mi sono abbastanza divertito per i vari centri commerciali di Uppsala a comprare varie cose per la casa e per me. Tra l’altra adesso ho anche una bella stella di Natale, non vedo l’ora di piantarla per bene nel vaso che ho comprato. In ogni modo dopo aver lavorato un pò ho deciso di andare al lago, nonostante fosse -1°C. Raggiunto il pontile la vista davanti a me era fantastica.

La Luna era piena in cielo, luccicante e bianca come argento, velata a mala pena da nuvole velocissime, mentre le acque nere e scure si agitavano sotto un vento fortissimo, che mi gelava la pelle. Tutto era ricoperto di neve, e l’unica cornice a questa scena erano le punte degli alberi del bosco, e poche luci di case lontane, perse nel vuoto. Tutto intorno era solo ed assolutamente silenzio, tranne il rumore dell’acqua, l’infrangersi delle onde gelide contro la palizzata di legno sulla quale mi ero fermato. I piedi schiacciavano la neve ad ogni passo, ho chiuso per un attimo gli occhi, e mi è sembrato quasi di sognare.

Notte scandinava

Scende la neve, a fiocchi grandi e sparsi, in questo pomeriggio che è già notte fonde, in questa giornata che è stata chiusa e grigia da una cappa profonde di nuvole chiare. Dopo la breve nevicata, che ha imbiancato i tetti, e le strade e le macchine, il cielo sembra aprirsi scoprendo una Luna grande e luminosa, quasi piena, che risplende algida nel gelo della notte. La temperatura scende piano sotto lo zero e continuerà a scendere nella notte, tutto è buio, tranne la neve, bianchissima ed ancora soffice, illuminata da una Luna che si riflette sul fiume, sulle cime degli alberi, sul lago, sui miei occhi.

Grazie

Come potete capire non ho tanto tempo in questi giorni, ma non posso non ringraziare le varie persone che mi hanno scritto in privato per il mio libro, chi lo ha anche comprato per Natale (incredibile!) e le persone che ne hanno parlato. Grazie a tutti, davvero : )

Aggiornamento : e grazie anche a "biblioteca Lulu", che mi ha pubblicato !!!