Napoli

Ne leggo di tutti i colori ormai sui giornali, e per chi sta fuori sembra una situazione da far west, nettamente peggiore di quella che ricordo io (che mi sono trasferito qui un anno fa). Quindi se le cose erano tragiche ora cosa sono? Insomma, voi che siete lì, mi dite onestamente come si sta nella mia città di questi tempi ?

Barbari

Leggevo sull’Unità di oggi un articolo sul festival omesessuale di Bologna, ed ancora una volta questa chiesa si manifesta per quello che è, un ammasso di retrogradi barbari medioevali senza il rispetto per gli altri, volta solo alla censura ed al mantenimento dello status quo. Però la risposta di Cofferati è grande, forse un uomo vero di sinistra?

Penso che la libera espressione nell´arte e nella cultura rappresenti una delle grandi conquiste dell´uomo nell´etica moderna e sia la ricchezza del vivere civile in uno stato laico. Solo la censura, il pregiudizio e l´intolleranza rischiano di riportarci al tempo dei barbari

Ridicola poi la risposta degli uomini in gonnella:

Le dichiarazioni del sindaco sconcertano e addolorano… La Chiesa non censura nessuno, ma non accetta neppure di essere censurata, perché non può abdicare al suo dovere-diritto di parlare per il bene e per la dignità della persona umana

Il bue che dice cornuto all’asino. Ma lasciare la libertà di scelta no?

Luce

Mi sa proprio che vi tocca un post "alla gatto", come mi disse una volta la mia amica L., dal cui blog proprio non riesco a separarmi.

Mi sono svegliato stamattina abbastanza presto, verso le 8:30, in una luce ancora quasi scura, in queste giornate che tendono a restringersi sempre di più. Affacciato alla finestra ho visto l’aria immobile e ferma, il cielo che diventava chiaro e cristallino, e già mi immaginavo il responso del termometro in questi casi, ovviamente + 2°C, generale inverno è alle porte, ma si sta ancora bene, non fa troppo freddo.

Quindi ho passato la mattina a pulire casa, a sentire musica ed a guardarmi i pezzi di "fascisti su Marte" su YouTube, quando ad un certo punto il sole è uscito dal palazzo di fronte, sovrastandolo per una quindicina di minuti. La mia casa è stata letteralmente invasa da una luce gialla fortissima, che entrava quasi in orizzontale dalla camera da letto per arrivare in soggiorno, riflettendosi sul colore del legno caldo del parquet. Mi sembrava di poter vedere le particelle di polvere muoversi in turbinii lenti nell’aria, mentre tutto era quasi irreale.

Il colre del cielo sta tornando del solito blu intensissimo invernale, un blu quasi cobalto, e la luce del sole è gialla, giallo intenso e saturo. Si vive di contrasti, di luci forti ed ombre nette, di caldo e freddo, di riflessi e di sogni.

Macondo

Piove ormai da una settimana in maniera ininterrotta, mi chiedo davvero se mai smetterà questo tempo così strano… forse smetterà per l’arrivo della neve, tra una settimana, un mese? Intanto siamo qui sotto un cielo grigio che al tramonto diventa blu cobalto per fondersi con le luci dei lampioni che si accendono sempre prima. Come al solito vi lascio qualche fotografia, forse riesco a parlare meglio così.

1) Lungo il fiume

2) Il parco inglese (engleska parken)

3) Passeggio sul lungo fiume

Fecondazione assistita

Non ce la faccio a non leggere queste notizie :

link a Repubblica

e a non provare disprezzo e schifo totale nei confronti di chi ha approvato questa legge barbara e medioevale. Dovrebbero provare queste cose sulla loro pelle prima di uscirsene con queste cose. Ed ovviamente figurati se il governo di centro-sinistra abolirà mai questa vergogna.

Muro d’acqua

Passato il fine settimana con tutte le sue strane avventure siamo ritornati ad un clima grigio e plumbeo che sembra non voler abbandonare la Scandinavia. Il cielo è adesso quasi scuro e i riflessi bluastri delle nuvole incombono pesanti sulla città, con le sue luci che si accendono, con i fanali delle biciclette che vedo passare veloci sotto gli alberi. L’aria è umida e bagnata da una pioggia sottile, quasi trasparente, come camminare in un muro sottilissimo d’acqua.

Risposte acide

Ieri sera accompagno una persona in stazione e me ne stavo tornando a casa quando incontro per caso alcuni ragazzi tra cui un ragazzo dell’Uganda mai visto. Scambiamo due chiacchiere e lui mi dice ha conosciuto molti italiani nel suo paese, per cui parla un pò di italiano. Incuriosito gli chiedo come mai e lui mi fa "ma perchè sono di CL (comunione e liberazione), sono di Milano, Varese, ne fai parte anche tu?"

Mia risposta : "Veramente l’esistenza di movimenti come CL è un ottimo motivo per non far parte della Chiesa secondo me. Ma scusa, ma con tutti i guai che avete in Africa, pure CL vi dovevate prendere?"

Si è sganasciato per terra dalle risate….