Piove

E’ una giornata grigia e scura qui da noi, anche se la temperatura per fortuna non è ancora scesa moltissimo, siamo addirittura a 14°C. Leggevo ieri sul giornale che questo settembre è stato un mese incredibile per la Svezia, in quanto le temperature sono state qusi estive per tutto il tempo, con pochissima pioggia e sempre bellissime giornate. In ogni modo gli alberi iniziano ad accorgersi che l’inverno è alle porte, ed i viali sono già immersi di foglie colorate di rosso e di arancione, il paesaggio è bellissimo, e spero proprio in una giornata un pochino più soleggiata per fare qualche fotografia in giro.

Ieri ho fatto la pizza, che è stata molto apprezzata. Devo dire che una cosa molto utile che ho trovato qui in Svezia per cucinare sono delle fruste "a spirale" che escono insieme a tutti i frullatori, e che sono fantastiche per gli impasti (che sia pane, pizza etc…). In pratica si riesce a fare un impasto buonissimo, senza sporcarsi quasi le mani. Diventa poi bello caldo caldo, ed il lievito mi sa che è proprio contento di trovarsi lì dentro, in quanto cresce benissimo e la pasta diventa bella saporita ed elastica al punto giusto. Penso ci siano anche in Italia, ma non ne ho mai visto uno a casa mia… eppure costa proprio poco dotarsi di fruste così secondo me. Voi le usate ?

Foglie

Succede che ci sono giorni in cui vorrei scrivere qui su le cose che mi stanno accadendo, e poi le parole mi volano via, non le trovo più, e questo spazio rimane bianco nel blog. Eppure di cose ne avrei da dire, persone viste ed incontrate, il paesaggio che cambia, le foglie che stanno diventando rosse e poi gialle, ed invadono i sentieri e le strade. E tu ci cammini sopra con la bicicletta e senti quel rumore inconfondibile, un rumore di autunno.

Corso di svedese

E con questa sera ho ricominciato anche il corso di svedese, siamo al quarto livello! E pensare che sono arrivato qui meno di un anno fa ed allora tutti questi strani suoni mi sembravano completamente senza senso, ed invece adesso hanno un signifato (ancora non sempre ad essere onesti eh eh eh). Non c’è più la bellissima Kristina dei primi due corsi, una svedese di 25 bellissima, alta, magra ma non troppo, un sorriso incredibile, capelli biondi  lunghi e fluenti su tutta la schiena, occhi azzurrissimi, simpatica… che dire di più? Ci sarà un motivo per cui ho imparato lo svedese no ? Scherzi a parte non era proprio una bravissima insegnante, ma almeno ci provava! Adesso invece abbiamo un ragazzo, giovane, addirittura simpatico e loquace per essere un uomo svedese non ubriaco, insomma mi sono davvero sorpreso ; )

Devo dire che provo una certa soddisfazione a capire quello che le persone dicono per strada. Altra cosa strana degli svedesi è che poi sono ultrafieri quando sanno che uno straniero si interessa a parlare la loro lingua. Il motivo non me lo sono ancora spiegato, sarà che sono pochissimi e che ancora meno persone sono interessate allo svedese, ma alcuni vanno proprio fieri di me.

Vi farò sapere come il mio svenska, per adesso mi diverto a imprarlo!

Tiromancino

E’ una giornata da tiromancino, e non so come sono riusciti a farmi risalire l’umore. La notte e la mattina sono state bellissime, di quelle domeniche mattina quando te ne rimani a letto fino a mezzogiorno insieme a chi vuoi bene, in cui il sole passa tra le persiane leggero, apri la finestra e senti l’aria fresca entrare dal giardino fuori, quelle mattine in cui le lenzuola sono stropicciate e le candele sulla finestra si sono spente perchè la cera è finita, in cui senti il suo buon profumo nell’aria, e capisci che allora è tutto vero, che non hai sognato, in cui tutto sembra perfetto perchè tutto è perfetto.

Poi a volte ci sono piccole incomprensioni, le incomprensioni sono così strane, sarebbe meglio evitarle sempre.. per non rischiare di aver ragione, che la ragione non sempre serve. Poi tutto passa, poi basta guardarsi negli occhi o ricevere un messaggio e tutto va bene, e forse allora ti accorgi ancora di più di quanto una persona tenga a te, ed allora capisci che sei fortunato, perchè è bello sapere che qualcuno di vuole così bene da capirti e da avere paura di perderti.

Autunno

Sembra incredibile, eppure è entrato l’autunno ed in Svezia, a poco più di un’ora di volo dal circolo polare artico siamo a 20°C e giravo in bici in t-shirt questa mattina. Fa caldo!!! In ogni modo la luce del sole sta cambiando colore, me ne sono accorto mentre arrivavo al lavoro questa mattina, è meno gialla, più rossastra, quasi il sole inizi già a scendere verso il basso, illuminando i lunghi viali alberati.

Gli alberi stanno iniziando ad ingiallirsi, e si trovano foglie gialle multicolori lungo i sentieri. Ho sempre solo sognato di vedere un autunno così, sembra magico quasi come tutte le stagioni da queste parti… da quello che mi si dice tra qualche settimana sarà tutto completamente giallo/arancione, i colori dell’autunno. Non vedo l’ora di vedere anche questo.

Raccontare

Finalmente questa settimana sembra quasi finire, e devo dire di essere davvero fisicamente a pezzettini, ma contento di aver più o meno fatto quello che volevo. Credo di essere stato anche un pò lontano dal blog, mancando il tempo per scrivere, ma sicuramente non quello per vivere.

Vivere per raccontarla o vivere per la gioia di sentirsi la vita scorrere intorno ? Le cose mi passano addosso lasciando un senso di buono e quasi un profumo, profumo di persone e di incontri, di baci e di risvegli, di pane tostato da mangiare insieme…