Valborg

Oggi ad Uppsala c’è la festa quasi più importante dell’anno, quella di Valporb (Valpurga in italiano?), antica festa pagana che segna l’inizio della primavera. La cosa viene festeggiata in maniera particolare nelle cittadine universitarie di Uppsala e Lund, dove è praticamente diventata la festa degli studenti e dell’ubriacatura libera… La procedura vuole che ci si svegli la mattina facendo colazione con fragole e champagne, ma questa me la sono evitata. Quidi alle 10:00 c’è la gare di barche sul fiume. Gli studenti (o chi vuole) devono autocostruire barche di polistirolo dalle forme più assurde e quindi scendere il fiume e superare le due cascate che in questo periodo sono particolarmente "forti", visto il disgelo. Tutta la popolazione è lungo le rive a vedere, applaudire ed ovviamente bere ed ubriacarsi. Nonostante questo gli svedesi, organizzati come sono in tutto, sono "tranquilli" anche ubriachi e ci sono famiglie con i bambini, anziani etc etc…

Finita la gara a valle c’è una macchina che distrugge subito le barche (per non sporcare) e quindi si fa il picnic sull’erba, che abbiamo fatto anche noi, con ricetta tradizionale svedese. Ovvero pane, patate e sill (aringhe trattare in vari modi)… molto ma molot buono! e poi ovviamente birra…

Quindi alle 15:00 tutti si riuniscono alla biblioteca sul castello, dove il rettore dell’Università si affaccia a saluta con il cappellino bianco e tutti gli studenti (40.000, ma ce ne sono qualche migliaia) salutano allo stesso modo…un vero spettacolo! Poi ci sono moltissimi ex-studenti, con i loro cappellini ormai ingialliti che continuano a venire anche da anziani per rinnovare la tradizione. Poi dopo le 15:00  le associazioni studentesche organizzano la discoteca, dove si balla, ci si ubriaca a morire e via (ma anche questa l’ho evitata). Noi siamo andati in giro, girato per qualche pub etc…

Tra le varie scene strane, persone vestite in maniera assurda, donne e uomini che fanno la pipì sui prati davanti a tutti, ragazzi barcollanti per le strade (pochi però davvero devastati), vecchietti con i loro cappellini ad aspettare il rettore, famiglie intere con i passeggini a fare pic-nic… insomma una bella festa propiziata dal bel tempo oggi, sole, 15°C ma a tratti delle folate di vento artico!

Stasera poi la serata si dovrebbe concludere con un concerto all’aperto al castello! Ho fatto tantissime foto… ai prossimi giorni per il reportage 😀

Bicicletta

Stamattina scendo di casa per andare al lavoro… e trovo la ruota della mia bici, che già era quasi in fin di vita… completamente a terra e distrutta!!! Ovviamente vai dal simpatico riparatore vicino casa (però simpatico lo è davvero, un gran personaggio), e quindi caccia 220,00 corone per la ruota nuova! Poi mi sono detto, visto che ormai sono le 11:00, che fare? Un bel giretto in centro visto il bel tempo e la temperatura fantastica (15°C). E qui, in vena di spese, sono finalmente andato a farmi una visita oculistica dall’ottico… incredibile! Hanno degli apparecchi fantascientifici, mai vista una cosa del genere! PEr 250,00 corone (circa 25 euro), mi ha tenuto 45 minuti, analizzato di tutto, ed alla fine scoperto che, come sospettavo, ho aumentato di un grado o poco più la mia miopia, che rimane bassissima (meno di 2 gradi), ma che comunque mi fa portare gli occhiali!

Purtroppo il prezzo di questi ultimi è davvero alto… 1300 corone solo le lenti, e se voglio una montatura nuova il costo medio è di 1700 corone… che farò? Meno male che ho lo sconto del 10% come "studente" (che poi studente non sono al 100%, ma è una lunga storia!). Adesso sono finalmente tornato a casa, pranzato qualcosina alle 14:30… anche perchè ho un invito a cena… alle 18:00 ! Non ce la posso mai fare… meglio che mi vado a fare un giro in bici via… così rimane qualche piccola possibilità che mi venga fame più tardi 😀

p.s. lo spettacolo del centrodestra, visto da qui, è semplicemente vergognoso… mi aspetto altri sfottò la prossima settimana sui nostri politici, e purtroppo hanno pure ragione… senso dello Stato sottozero.

Domande

Ma farsi troppe domane, essere sempre e comunque curiosi delle cose della vita è una cosa che fa così male? Davvero non riesco in questi giorni a non chiedermi il perchè di ogni cosa, ogni momento ed ogni attimo… e pure forse vivrei meglio se non mi domandassi troppe cose. Sarà questo cielo plumbeo pesantissimo di oggi, la pioggia sottile sottile… quest’aria fresca che erpò sa di primavera (almeno per chi ha visto l’inverno qui). Ieri sera sono uscito dal lavoro verso le 20:30 e mentre aspettavo l’autobus (per qualche giorno bici a riposo) c’è stato un momento in cui non c’erano più macchine sul vialone che porta al centro di ricerche. Silenzio intorno, l’odore di terra bagnata e fresca, vento tra gli alberi e cielo grigio in lontananza. La strada continuava dritta in lontananza tra due file di alberi, e la linea della mezzeria saliva leggermente fino alla rotonda lontana… quasi un altro mondo, lì dove inizia la discesa. Sono rimasto lì a pensare incantanto dalla geometria del paesaggio, dalle linee delle strada e degli alberi che si rincorrevano piagandosi dolcemente verso sinistra, mentre in piedi il vento mi passava intorno fresco e bello… ho chiuso gli occhi e mi sono immaginato lì, visto dal di fuori… un uomo immerso in un paesaggio silenzioso, di una sera come tante con la luce che non era ancora andata via… poi sono passate delle macchine e come in "autogrill" di Guccini "in un attimo, ma come accade spesso, cambiò il volto d’ ogni cosa, cancellarono di colpo ogni riflesso le tendine in nylon rosa" .. è arrivato l’autobus e sono andato via.

Per fortuna ieri sera ho fatto una lunghissima chiacchierata per telefono con una mia amica specialissima che non sentivo da tantissimo tempo, che senso di calore e di vera bellezza sentire di nuovo quella sua splendida "erra" moscia!

Giornata grigia

E come sempre tanti pensieri per la testa, ma forse è meglio così. E’ arrivata la perturbazione che c’era ieri su Oslo e la Danimarca, come mi dicono le mie vicine di casa, ma la temperatura si mantiene molto mite, sui 13-14°C. Finalmente sono tornato al lavoro, ne avevo davvero bisogno, ed anche se alla mattina mi sentivo un pochino stordito adesso va nettamente meglio, potrei addiruttura riprendermi chi sa!

Un bel pranzo oggi con la mia amica portoghese, pieno di discorsi e di parole sull’oggi, ieri ed il domani. Quella ragazza ha qualcosa di speciale, davvero… è bello poter conoscere persone così. La mia lei è invece partita per Londra, dove rimmarrà fino a martedì prossimo, quindi fine settimana con amici ed amiche. Ieri ho riscritto ad alcuni miei amici con cui avevo perso i contatti da credo almeno 5 anni, in buona parte per "colpa" della mia ex, o meglio per colpa mia che non ero riuscito a mettere dei paletti alla mia vita privata amorosa e quella pubblica…. ma sono errori che si possono fare a 23 anni, forse chi sa… uno di loro mi ha già risposto, è stato bello sentire le sue parole, sembra che niente sia cambiato da quei folli che eravamo all’epoca… lui l’anno prossimo si sposa, e chi ci avrebbe mai pensato! Sono contento per lui, aspetto adesso notizie dagli altri. A volte la distanza aiuta a riunirsi, a ritrovarsi… chi sa se è sempre così, chi sa cosa sarà il futuro. In questi giorni sono sempre a pensare a cosa sarà, a cosa succederà… e proprio oggi ne parlavo con la mia amica portoghese. Sembra la cosa più logica e mi dispiace scomodare Battisti, ma "lo scopriremo solo vivendo!". La vita per adesso va bene così, ogni giorno riesco a trovare un buono spunto per sorridere ed essere felice… la Svezia mi ha finora dato quello che non avevo mai trovato in precedenza… e va bene così… almeno per ora…

Il sole riscalda

Anche qui in Svezia! Oggi mi sento di una debolezza incredibile… praticamente è da questa mattina che la mia temperatura corporea non si schioda dai 35,5 °C, come dicevano Troisi e Benigni in "Non ci resta che piangere", 35… debole! Cmq stamattina mi sono svegliato ed ho anche provato ad andare al lavoro, ma dopo che sono quasi sbattutto a terra mentre attraversavo la strada ho deciso che forse era un attimino più saggio tornare a casuccia, dove avevo talmente fame che ho mangiato alla svedese alle 11:30 ! Quindi riposo e poi sono sceso a fare la spesa una mezz’ora fa perchè non ce la facevo proprio più a stare in casa. La giornata è stupenda, il cielo è perfettamente azzurro ed il sole, cosa incredbile da queste parti, addirittura scalda sulla pelle!!! La piccola passeggiata mi ha rimesso di buon umore, ce ne era proprio bisogno… adesso non vedo l’ora di finire un pò di lavoro al computer e mangiarmi le due bistecche che mi sono comprato, si vede che ho un pochino di fame?

Ah, cinque minuti fa è entrata in casa una mosca… incredibile, è proprio primavera. Erano sei mesi che non ne vedevo una!

Noia

Se c’è una cosa che davvero non sopporto è il dover stare a casa senza poter fare niente, sopratutto poi quando fuori ci sono queste giornate bellissime! In ogni modo sto cercando di riposarmi, e di farmi passare questa stranissima influenza che mi ha preso a fine Aprile…

Riuscirò ad usare questo tempo in maniera utile o cazzeggerò tutto il giorno davanti al computer?

Per finire buon 25 aprile a tutti, festa di liberazione, una festa che dovrebbe unire l’Italia, un’Italia che era stata occupata dai nazisti alleati con i fascisti. Non dovremmo dimenticare quello che è stato, anche perchè per 5 anni abbiamo avuto un governo che se ne è sempre fregato di questa data, fondamentale per la nostra storia… perchè abbiamo avuto al governo reduci della Repubblica Sociale (pensandoci grazie ad uno di loro adesso hanno perso eh eh eh eh)… perchè hanno cercato di riscivere la storia dicendo che c’erano ragioni da tutte le parti… delle crudeltà saranno state compiute da entrambe le parti, ma alcuni combattervano per la libertà (ed oltre ai comunisti molti partigiani erano "cattolici"), altri lottavano per mantenere una dittatura.